30 anni di RODA

RODA compie trent’anni. Una felice età di consapevolezza e traguardi raggiunti in anni di crescita, ricerca, successo ed emozione. Una storia positiva e solida che nasce dall’amore per gli esterni belli e da vivere. E che in trent’anni ha costruito e diffuso a livello internazionale una rinnovata cultura dell’abitare, fatta di nuovi linguaggi estetici, alta qualità e carattere.

Roberto Pompa fonda RODA.

Inizio della commercializzazione di mobili in teak.

Inizio della partecipazione a fiere di settore, nazionali e internazionali.

Lancio della prima campagna pubblicitaria. 

Rodolfo Dordoni diventa direttore artistico e designer di RODA.

Prima partecipazione al Salone del Mobile di Milano e lancio della prima collezione, “Network”.

Inaugurazione della sede di Gavirate.

Presentazione del primo innovativo catalogo generale dedicato all’in&out.

Cambio generazionale con Daniele e Davide Pompa alla direzione dell’azienda.

Lancio di “Dandy”, primo divano da esterno con la tecnologia idro-drenante.

Inaugurazione del nuovo polo logistico e produttivo di Bodio Lomnago.

Creazione della divisione “RODA for you”, dedicata a progetti contract e custom.

Teorizzazione e comunicazione della nuova vision aziendale.

1991
1992
1995
2000
2004
2005
2006
2007
2011
2013
2018
2019
2020
Pionieri ambiziosi tra in&out
1991-2001
Pionieri ambiziosi tra in&out

Una grande energia e una passione visionaria portano alla nascita di RODA. È la forte spinta imprenditoriale e commerciale del suo fondatore, Roberto Pompa, il quale segue un’intuizione rivoluzionaria: l’idea di trattare gli esterni come luoghi da vivere e valorizzare, adatti ad accogliere mobili dal disegno raffinato.
Una missione che parla da subito con chiarezza di persone e di affetti: il nome dato all’azienda, infatti, è un acronimo delle iniziali dei nomi della famiglia Pompa, ovvero Roberto e Rosaria, marito e moglie, e i figli Daniele e Davide. RODA.

Cultura e rivoluzione:  verso un nuovo senso dell’abitare
2001–2011
Cultura e rivoluzione: verso un nuovo senso dell’abitare

La visione e l’ambizione di RODA si fanno processo: è un decennio di grande importanza, incentrato sulla valorizzazione culturale e sulla nobilitazione del “nuovo” mobile da giardino. Per puntare sul design, sul senso di convivialità e sull’emozione propri degli arredi da interno risulta strategico il coinvolgimento di un direttore artistico, Rodolfo Dordoni.
Il primo Salone del Mobile di RODA, nel 2005, insieme al primo e innovativo catalogo generale, che codifica in modo chiaro un approccio originale al mondo dell’outdoor, sono punti di svolta che vedono confermare a livello globale il successo di una strategia, di prodotti e di inattese e ricercate combinazioni materiche e cromatiche.

La consapevolezza dell’esperienza
2011–2021
La consapevolezza dell’esperienza

Forte di un’identità affermata, RODA nel suo terzo decennio di vita è una realtà consapevole e responsabile. La visione nasce dalla realtà quotidiana, sostenuta e guidata dalla nuova generazione familiare, dalla determinazione e dal coinvolgimento totale che un progetto imprenditoriale maturo comporta e incoraggia con decisione. Ed è anche tempo di espansione: un nuovo polo produttivo e logistico va ad aggiungersi al quartier generale di Gavirate, per raggiungere un’elevata flessibilità in termini di prototipazione, manifattura e confezione, azioni fondamentali per quel mix&match unico di materiali, colori e finiture che è orgoglio e peculiarità di RODA.
Una realtà editrice e produttrice, sempre più versatile e creativa.

RODA oggi e oltre il 2021
RODA oggi e oltre il 2021

Oggi RODA è sinonimo di esperienza e di cura: design a firma di progettisti internazionali, un’offerta di forte appeal che supera la stagionalità del mercato, una visione completa da sostenere con apertura e grande flessibilità. Per continuare a realizzare idee e progetti di alta qualità, con attenzione alla selezione delle materie prime, alla sostenibilità dei processi e alle alte performance dei prodotti. Prodotti che oltre al settore residenziale si rivolgono sempre più al mondo del contract e a quello delle customizzazioni, per commissioni e collaborazioni di rilievo che portano allo sviluppo della divisione “RODA for you” e al potenziamento della sede produttiva interna.
L’innovazione – culturale, merceologica, qualitativa, comunicativa – è diventata la consolidata e cosciente anima di RODA e del suo team, che insieme guardano a un futuro fatto di relazioni e sinergie positive.